Le giornate estive sono perfette per avventurarsi in montagna o ricercare il fresco attraverso le foreste. Ma prima di partire per una escursione è importante la scelta dell’abbigliamento giusto per non rovinare l’esperienza nella natura. L’esposizione prolungata al sole, sudare eccessivamente e non essere pronti ai cambi di temperatura, che soprattutto in montagna possono essere improvvisi, può compromettere il trekking o il viaggio. Vestirsi in modo appropriato aiuta a prevenire l’insorgere di tali problemi.

Soprattutto se si organizza un escursione di più giorni o un lungo viaggio, è consigliato portare nello zaino tutto il necessario per affrontare ogni situazione. Pensare che per una escursione estiva bastino abiti freschi, corti e traspiranti è un errore. Soprattutto durante un trek in montagna dove essendo costantemente esposti al sole ed i raggi UV è fondamentale avere nonostante il caldo abiti in grado di coprire tutto il corpo.

Questa estate per tutto il mese di Agosto ho fatto trekking con la mia compagna in Danimarca, Norvegia, Svezia e Svizzera, ritrovandomi ad affrontare ogni genere di temperatura e condizione meteorologica a seguire la recensione dei prodotti utilizzati:

T-Shirt

kanken.jpg

Un’ottima scelta come primo strato sia nel periodo invernale che estivo è la maglia traspirante. Abbiamo optato per Abisko Vent, una t-shirt molto leggera in poliestere che allontana l’umidità e asciuga rapidamente. Con queste maglie si suda davvero poco, ma un vantaggio da non sottovalutare è che sono super compatte e occupano poco spazio nello zaino. Il tessuto utilizzato le rende molto più resistenti agli odori, uno dei motivi per cui le utilizzo anche nei mie viaggi in bici, dove reggono bene un’intera giornata di pedalate. Oltre alle traspiranti immancabile qualche T-shirt Abisko in lana per le giornate più fresche e la sera.

Giacca Uomo

fjord-4.jpg

Non soffrendo particolarmente il freddo ho scelto per questo viaggio una giacca leggera e traspirante, l’ Abisko Shade. Si tratta di una giacca studiata per combattere il caldo, l’ideale per escursioni dove c’è la necessità di proteggere la pelle dal sole senza sudare eccessivamente. A tale fine il colletto può essere regolato con un cordino in modo da proteggere il collo dal sole e le cerniere presenti sulla giacca possono essere aperte per una maggiore ventilazione. Il tessuto è l’eccezionale G-1000, oltre ad essere ecologico perché realizzato con poliestere riciclato e cotone biologico, è molto resistente alle intemperie. In Norvegia la giacca è stata messa a dura prova ed in alcuni casi ho davvero sofferto il freddo, sulla base di questa esperienza penso non sia adatta a temperature inferiori a 18°. Il vero scopo di Shade ed il motivo per cui l’ho preferita ad altre è l’essere protetto dal sole senza sudare. Per chi come me ha la pelle sensibile al sole è un acquisto indispensabile per un trekking estivo.

Giacca Donna

Sweden 11

Stina è davvero una giacca eccezionale, non ho dubbi nel dire che sia la scelta perfetta per un viaggio estivo. Anche se non viene classificata come impermeabile, Gloria l’ha indossata per intere giornate sotto la pioggia Norvegese senza che una singola goccia entrasse all’interno, l’isolamento è davvero sorprendente. Altrettanto ottima la resistenza al vento. Si comporta bene in ogni ambiente dalla città alla natura, l’unico punto debole è la traspirabilità, in giornate molto calde è impossibile indossarla senza sudare.

sweden-18.jpg

Il tessuto è ancora una volta l’ottimo G-1000, molto comode e pratiche le due tasche con cerniera nella parte frontale. Il cappuccio si adatta al viso per una efficace protezione dalla pioggia. Anche esteticamente è molto bella, di fatto non sembra una giacca da escursionismo e si adatta bene anche a scenari Urban.

Pantalone Uomo

fjord-161.jpg

Per il trekking preferisco sempre utilizzare pantaloni lunghi per una maggiore protezione e gli Abisko Trousers sono il massimo sotto questo aspetto. I rinforzi in G-1000 sul retro, sulle ginocchia e sulle gambe sono davvero utili in caso di cadute. La resistenza alla pioggia è sorprendente, così come l’isolamento dalle temperature esterne. Non ricordo di aver mai avuto le gambe bagnate durante il viaggio, nonostante abbia piovuto spesso. Le tasche sono ampie e soprattutto hanno le cerniere, a mio parere un dettaglio imprescindibile in un pantalone da escursionismo. Ma il motivo che ha reso questi pantaloni i miei preferiti tra le tante versioni da trek provate in passato è la comodità nel movimento. Spesso per garantire la protezione i movimenti vengono limitati, ma con gli Abisko ho avuto la sensazione di indossare una tuta.

Pantalone Donna

fiordo-2.jpg

Nella ricerca di Fjallraven di rendere l’abbigliamento da escursionismo comodo hanno decisamente fatto centro con la linea di Tights, ossia calzamaglie/Leggings per il trekking. Questo indumento riesce a combinare la libertà di movimento dei leggings con la resistenza di di un pantalone da trekking. Pratiche le tasche per le gambe, non particolarmente ampie sono dotate di cerniere e offrono uno spazio sicuro per riporre i propri oggetti.  A cui si aggiunge una piccola tasca con cerniera sul fianco sinistro.

Voringfossen 5

La comodità di questi Tights è indiscutibile, la vera domanda è se siano in grado di proteggere efficacemente le gambe. E la risposta è un convinto si, resistenti sia a vento che pioggia e cosi comodi da poterci dormire, i Tights della Fjallraven sono un’alternativa accattivante e forse migliore al classico e più largo pantalone da trekking.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: